Friulweb

L.A. 104 Maneggio - Aonedis FVG Sport Magazine L.A. 104 Maneggio - Aonedis

La scienza dei cognomi

settembre 16th, 2016  |  Published in Scienza

paolo rossi cognomiPaolo Rossi, fisico eclettico dell’Università di Pisa con interessi che spaziano dalla fisica delle particelle alla traduzione di testi altomedievali, terrà alla SISSA il primo dei colloquium previsti per la nuova stagione, che verterà sullo studio dei cognomi attraverso i metodi della meccanica statistica, un approccio utile per indagare la genetica delle popolazioni.

Cosa c’entra la distribuzione dei cognomi con la ricerca in biologia umana e con la meccanica statistica? Può sembrare strano, ma è già qualche secolo che gli scienziati studiano i cognomi per comprendere alcuni aspetti della genetica delle popolazioni. “Si parte nel 1875 con i lavori pionieristici di George Darwin, figlio di Charles, che valutava la porzione di matrimoni fra cugini di primo grado in caso di isonimia (stesso cognome) dei partner, per arrivare in tempi più recenti all’analisi dell’albero genealogico di Edoardo III re d’Inghilterra con metodi statistici e la simulazione numerica, fino alla formulazione di modelli molto più generali sui cognomi in un dato paese (in Corea e Giappone, per esempio)”, spiega Paolo Rossi, fisico dell’Università di Pisa. Il prossimo 21 settembre Rossi terrà il primo dei SISSA Colloquia previsto per la nuova stagione 2016-2017,  dove parlerà proprio dello studio dei cognomi attraverso gli strumenti della meccanica statistica.

“Surname distribution and genealogical trees in population genetics and in statistical physics” è il titolo del suo intervento. “L’origine dinamica della distribuzione dei cognomi è connessa alle proprietà statistiche degli alberi genealogici. Possiamo studiare la distribuzione dei cognomi con la meccanica statistica, e in questo modo approfondire anche le conoscenze sugli alberi genealogici umani”. I cognomi si comportano un po’ come dei “geni neutri” che pur facendo parte del corredo genetico non codificano e non sono dunque oggetto di selezione naturale. “Per questo sono così interessanti”, spiega Rossi, “seguono unicamente le leggi della statistica”.

Questo approccio, continua lo scienziato, produce una serie di risultati teorici illuminanti ma non solo, alcune di queste ipotesi possono anche essere testate alla luce dei dati empirici disponibili.

L’incontro con Paolo Rossi si terrà preso l’Aula Magna della SISSA, il 21 settembre dalle 15. È gratuito e aperto a tutti e si terrà in inglese.

Tag:, , , ,

Rispondi

Cerca

Seguici su

Articoli recenti


Seguici su

Facebooktwitterrssinstagram

Meta

Archivio Articoli

Utilità e rubriche

Segui la nostra pagina

Tag


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: