Friulweb

L.A. 104 Maneggio - Aonedis FVG Sport Magazine L.A. 104 Maneggio - Aonedis

Balic, noi ci crediamo!

maggio 10th, 2017  |  Published in Sport

fonte: calcio fanpage

Andreja Balic ha finalmente esordito in serie A. Il giovane talento croato era arrivato ad Udine lo scorso anno, un vero e proprio colpaccio che aveva rasserenato gli animi dei friulani. Considerato il nuovo Pirlo, Balic era uno dei talenti “da tenere d’occhio”, addirittura tra i più promettenti del panorama europeo: nella stagione 2015/2016 aveva capitalizzato 25 presenze condite da 4 reti e 3 assist con l’Hajduk, riuscendo a ritagliarsi uno spazio anche in nazionale. Fisico imponente (180 cm di altezza), Balic lasciava intravedere “la magia” e quei guizzi d’intuizione geometrica di cui il centrocampo bianconero necessitava come il pane. L’Udinese aveva deciso di investire la bellezza di 4 milioni sul talentino, una cifra piuttosto alta per le casse friulane. Un salto nel vuoto? No, perché i numeri c’erano, anche se si sapeva che era necessario un certo periodo di rodaggio. Balic doveva pur adattarsi ai ritmi della Serie A, entrare negli schemi della squadra e, soprattutto, ritrovare la condizione fisica sotto il cielo friulano.

Mai nessuno avrebbe pensato che Balic, in primis aggregato alla Primavera, ci mettesse un anno per calcare da titolare il campo del Friuli e timbrare la sua prima presenza nella massima serie. Era stato comprato a febbraio 2016, ma nel corso dell’anno che ci separa dal suo arrivo, solo molto allenamento e qualche partitella con i compagni. Un arrivo a fari spenti, così spenti che il nome “Balic” quasi sembrava un vecchio ricordo, un miraggio, un’altra tra le tante scommesse fallite dal mercato bianconero. Un talento, quello del giovane croato classe 1997, schiuso tra i terreni del Bruseschi, protetto, coccolato e, chissà, pure nascosto dalle “incursioni” straniere. Strada sbarrata ai prestiti o alla cessione, Balic ha lavorato a testa bassa ma con costanza, salendo sulla giostra dell’Udinese, aspettando, tra i vari cambi di tecnici, il suo momento.

Poi, quando nessuno ci sperava più, Del Neri lo inserisce nell’undici titolare contro l’Atalanta. “Viod lì, al entre Balic”: per lui poco più di un’ora di gioco, condita da un giallo, a ricordarci che ha carattere, ma è ancora un ragazzo. Il 7 maggio 2017, una data importante per lui e per i tifosi. Balic, noi ci crediamo. E tu?

Micol Sartori

Tag:, ,

Rispondi

Cerca

Seguici su

Articoli recenti


Seguici su

Facebooktwitterrssinstagram

Meta

Archivio Articoli

Utilità e rubriche

Segui la nostra pagina

Tag


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: